Il Gaudente Toscano

  1. INIZIATE LE OPERAZIONI DI VENDEMMIA ALLA CANTINA DEI VINI TIPICI DELL'ARETINO

    By claudiozeni il 17 Sep. 2014
     
    0 Comments   17 Views
    .
    Foto aerea cantina arezzo

    Oltre duecento viticoltori soci della Cantina dei Vini Tipici dell’Aretino hanno partecipato alla periodica riunione assembleare. Nell’occasione il Presidente Massimo Peruzzi e il Direttore Gianni Iseppi hanno relazionato gli astanti sui brillanti risultati commerciali ottenuti dai vini della Cooperativa di Ponte a Chiani in Italia e nel mondo. “Risultati che ci permetteranno di liquidare le uve con prezzi remunerativi pari a 85/100 euro il quintale per le uve Chianti e per 65/75 euro il quintale per tutte le altre - ha esordito Massimo Peruzzi - detti valori dovranno essere maggiorati dell’aliquota Iva di legge pari al 10%; a questo da aggiungere i pagamenti sempre precisi e puntuali da parte della Cooperativa agli associati”. Viva soddisfazione è stata dimostrata da parte dei soci viticoltori (tutti della Provincia di Arezzo) per il ruolo trainante che svolge la cooperativa nell’ambito dell’economia agricola aretina, nonostante la grave crisi che attanaglia il settore. Il lavoro della cooperativa aretina è apprezzato anche dall’estero. “L’autorevole rivista tedesca Weinwirtschaft del gruppo Meininger in base a verifiche di mercato e test organolettici sui prodotti commercializzati ha assegnato alla nostra Cantina di Ponte a Chiani per il quarto anno consecutivo il ‘Premio migliori 20 cooperative italiane” ha concluso il Presidente. Successivamente Gianni Iseppi ha relazionato sulle curve di maturazione riscontrate nei vigneti pilota relativamente alla programmazione imminente vendemmiale 2014. “I viticoltori sono intervenuti con professionalità ed oculatezza nei vigneti nei momenti opportuni tanto che ad ora quasi tutta l’uva risulta di buona qualità con punte ottimali - ha sottolineato il Direttore Iseppi - i processi di maturazione si evolvono positivamente specialmente in giornate luminose e calde. Pertanto si è deciso di dare inizio alle operazioni di vendemmia e vinificazione delle uve precoci rosse come il Merlot, Ancellotta ed altri vitigni, mentre per le uve Sangiovese, Canaiolo, Cabernet e Petit Verdot e altre si partirà dal 22 settembre. Le operazioni di raccolta si prevede dureranno circa un mese ed ultimeranno con le vendemmie tardive destinate al governo all’uso toscano a fine di ottobre”. Tutto pronto quindi nella struttura di Ponte a Chiani anche quest’anno per una vinificazione ottimale così da consolidare la qualità dei vini aretini in Italia e nel mondo.

    Claudio Zeni
    Last Post by claudiozeni il 17 Sep. 2014
     
    .
  2. LA CUCINA DI MICHELINO GIOIA RENDE OMAGGIO ALL’EMBLEMA DELLA MAISON KRUG

    By claudiozeni il 17 Sep. 2014
     
    0 Comments   15 Views
    .
    Michelino Gioia


    Il prossimo 26 settembre lo chef Michelino Gioia del ristorante The Cesar, dell’antica dimora La Posta Vecchia Hotel di Palo Laziale, renderà omaggio a Krug Grande Cuvée, l’emblema della prestigiosa Maison de Champagne, con un menù degustazione realizzato per l’occasione. Il perlage del pregiato Champagne abbraccerà i sapori mediterranei che caratterizzano la cucina dello chef partenopeo che predilige i prodotti del territorio laziale per creare contrasti e sapori eleganti e sofisticati che ben si abbinano a Krug Grande Cuvée. Krug Grande Cuvée è la prima cuvée di prestigio a essere creata ogni anno dall’assemblaggio di 120 vini, di dieci o più annate, e racchiude in un unico vino la passione, la tenacia e la lungimiranza che da sempre guidano la Maison de Champagne e che meglio rappresenta l’eccellenza artigianale di Krug. Per l’occasione lo chef da oltre dieci anni alla guida del ristorante The Cesar, 1 Michelin, de La Posta Vecchia, porterà in tavola uno speciale menu di sei portate abbinato alle note di Krug Grand Cuvée. La speciale cena gourmet avrà inizio con un Benvenuto dello Chef con Krug Grande Cuvée, seguito da Scampi, stracciatella di bufala, shiso liquido e aria di lime e dalle Capesante, galletta croccante, salsa di mele e patate affumicate. Come primo piatto sarà servito il Risotto azienda “Ecorì”, mazzancolle, limoni canditi e timo mentre come secondo di pesce lo chef cucinerà la Ricciola, crema di mandorla e cannolo di zucchine per concludere con le Fragole, yogurt, mela verde e Champagne. Cena degustazione Krug Grande Cuvée: Menù Krug Grande Cuvée 120€, a persona, vini esclusi Bottiglia Krug Grande Cuvée 160€ - Flûte Krug Grande Cuvée 30€
    www.lapostavecchia.com

    Claudio Zeni
    Last Post by claudiozeni il 17 Sep. 2014
     
    .
  3. LA FESTA DELLA TRANSUMANZA NEI VILLAGGI INTORNO A INNSBRUCK

    By claudiozeni il 7 Sep. 2014
     
    0 Comments   4 Views
    .
    Transumanza

    A tarda estate e in autunno, prima che diventi troppo freddo, sugli alpeggi estivi d’alta montagna, il bestiame viene ricondotto a valle. Un tempo un buon ricavato di latte, burro e formaggio era decisivo per la sopravvivenza dei contadini nel periodo invernale. Alla fine dell’estate, quando si faceva ritorno dai pascoli alle dimore invernali, le mucche che avevano dato più latte venivano addobbate prima di scendere a valle in corteo: sfarzose corone di fiori adornavano il capo, grandi campanacci rispecchiavano la ricchezza del loro possessore. Nei villaggi d’incanto che circondano Innsbruck, Natters, Mutters, Rinn a Ellbögen, si può ancora assistere a questo spettacolo: il loro arrivo in paese è atteso e vengono organizzate feste con musica e balli tipici tirolesi. In molti villaggi alla transumanza si unisce la Festa di ringraziamento per il raccolto, che viene sempre preparata con grande dedizione. Corone di spighe, fiori e frutti dei campi adornano gli altari delle chiese e durante le messe e le processioni si fanno benedire i doni della terra. Dopo la messa inizia la festa, con musica popolare, danze e buon cibo, perché la Festa di ringraziamento per il raccolto è anche una ricompensa alle fatiche dell’estate. Infine, per chi non vuole rinunciare a una passeggiata tra le vie di un centro storico vivace, tra negozi, caffè, teatri, pasticcerie, Innsbruck è una città piena di sorprese. Dove niente è scontato o banale. Nemmeno l’impianto di risalita. In soli 15 minuti si passa dalle vie del centro storico all’aria pura dell’alta montagna: la spettacolare funicolare realizzata dall’archistar Zaha Hadid attende gli amanti della montagna nel cuore della città per portarli direttamente in quota. E poi di nuovo giù per una passeggiata nella rinnovata Maria-Theresien Strasse, tra negozi eleganti, caffè all’aperto e pasticcerie, facciate decorate in perfetto stile asburgico, il famoso tettuccio d’oro e la maestosa catena di montagne Nordkette sullo sfondo. La sera poi la città si accende di luci: non resta che scegliere uno dei rinomati ristoranti e pensare al dopocena in un locale alla moda, tra spettacoli teatrali, concerti e casinò.
    www.innsbruck.info.

    Claudio Zeni
    Last Post by claudiozeni il 7 Sep. 2014
     
    .
  4. OCCASIONI DI VIAGGIO DA PRENDERE AL VOLO

    By claudiozeni il 4 Sep. 2014
     
    0 Comments   2 Views
    .
    Cartagena
    MINITOUR DEL PORTOGALLO

    Mini vacanza alla scoperta di alcuni angoli più suggestivi e interessanti del Portogallo. La proposta di Sevendays (Tel. 011.3271476; www.sevendays.biz) prevede la partenza dall’Italia a Lisbona con visita della capitale. Poi Estoril, Sintra, Alcobaca, Nazarè e Fatima. Costo del pacchetto di 6 giorni - 5 notti a partire da 563 euro: volo da Milano (Bologna, Venezia e Roma), trasferimenti e hotel in pensione completa. Partenze giornaliere fino a ottobre.


    IL MEGLIO DELLA COLOMBIA

    Il meglio della Colombia in tre mosse per una vacanza d’autunno diversa dal solito. Dall’Italia a Bogotà, la capitale, per ammirare da vicino il suo stupendo centro storico con al primo posto Piazza Bolivar e il quartiere della Candelaria. Via poi alla volta di Villa de Leyva, tipico villaggio delle Ande. E dulcis in fundo Cartagena de Indias affacciata sul mar dei Carabi, autentico gioiello coloniale con patii fioriti e balconi in ferro battuto dei più importanti palazzi del passato, suggestive chiese con inestimabili tesori. Da non mancare una giornata tutto sole-mare alle Isole del Rosario a poche ore di barca dalla città. Costo della proposta di 8 giorni- 6 notti di Tour 2000 Go Sudamerica (tel. 071.2803752 www.tour2000.it) euro 1660: volo da Milano-Roma, trasferimenti, hotel con prima colazione fino all’11 dicembre 2014.

    EVASIONI PERUVIANE

    In Perù quando costa meno e con volo incluso per una vacanza in questo straordinario paese ricco di reminiscenze che risalgono agli Inca. Dall’Italia a Lima, minitour della capitale e da qui a Cuzco il cuore dell’impero Inca (camminata tra i tesori della città). In primis Plaza de Armas, poi Valle Sacra e fortezza di Ollantaytambo, prima di raggiungere la Città Perduta in cima al Machu Picchu, la parte clou del mini viaggio. Costo del pacchetto di 8 giorni/ 6 notti proposto da Tour 2000 Gosudamerica (tel. 071.2803752 www.tour2000.it) 1470 euro fino a novembre: volo da Milano-Roma, trasferimenti, hotel, numerosi pranzi e cene incluse nella cifra. Partenze giornaliere. Combinazione di 13 giorni-11 notti a 1890 euro.

    Claudio Zeni
    Last Post by claudiozeni il 4 Sep. 2014
     
    .
  5. A LA POSTA VECCHIA HOTEL UNA SERATA CON LO SWING DELLA MOONLIGHT BIG BAND E I VINI SERGIO MOTTUR

    By claudiozeni il 4 Sep. 2014
     
    0 Comments   13 Views
    .
    Michelino Gioia


    Il prossimo 19 settembre, La Posta Vecchia di Palo Laziale dedicherà un omaggio al Lazio con un concerto tenuto dalla Moonlight Big Band, seguito da una speciale cena gourmet abbinata ai pluripremiati vini della cantina Sergio Mottura. Tra le eleganti e accoglienti atmosfere dell’antica dimora seicentesca alle porte di Roma, appartenuta un tempo ai Principi Orsini e a Paul Getty, si esibirà la celebre orchestra a 18 elementi di Cerveteri che, dall’ora dell’aperitivo sino alla cena, allieterà gli ospiti con il suo swing. Al termine del concerto presso il ristorante dell’hotel, The Cesar, 1 Stella Michelin, sarà possibile degustare uno speciale menù gourmet creato dallo chef Michelino Gioia e abbinato ai vini Sergio Mottura della tenuta di Civitella D’Agliano, nel viterbese, creando una perfetta armonia di sapori laziali. I vini Sergio Mottura, dalla forte personalità, hanno ottenuto prestigiosi riconoscimenti, tra i quali i Tre Bicchieri del Gambero Rosso, vengono ancora oggi prodotti nel rispetto della tradizione e dell’ambiente e ben si coniugano con la cucina di Michelino Gioia che utilizza prodotti locali per reinterpretare i sapori della memoria con creatività e un tocco innovativo. Per l’occasione, il prossimo 19 settembre, sarà proposta un’invitante selezione di cinque portate che avrà inizio con l’Astice, crema di topinambur alla vaniglia e gallinacci abbinato allo Spumante Millesimé 1996 seguito dai Fagotti di pomodoro fresco e crema di burrata con gamberi rossi crudi serviti con il Latour a Civitella 2009 e dai Gnocchi, canocchie, vongole, funghi, tartufo estivo e pinoli accompagnati dal Latour Civitella 2005. Si proseguirà con il Morbido di vitello, soffice di patate rosse dolci, salsa di lamponi e pepe di Sarawak con il Syracide 2010 concludendo con il Croccante di nocciola, cremoso di cocco, mango e frutto della passione e il Muffo 2011. 120€ a persona – vini inclusi
    www.lapostavecchia.com



    Claudio Zeni
    Last Post by claudiozeni il 4 Sep. 2014
     
    .
  6. LO CHEF FRANCESCO APREDA SCEGLIE IL SAPORE DELICATO DEI FICHI SETTEMBRINI PER IL SUO QUINTO MENÙ MON

    By claudiozeni il 28 Aug. 2014
     
    0 Comments   9 Views
    .
    Apreda

    Da settembre, presso il Palm Court, l’incantevole giardino nel cuore dell’hotel Hassler di Roma del Presidente e Direttore Generale Roberto E. Wirth,, sarà possibile degustare il quinto e ultimo menù monografico a base di fichi settembrini, creato dallo chef Francesco Apreda. L’iniziativa partita lo scorso maggio ha riscontrato un notevole favore del pubblico, portando ogni mese al Palm Court speciali menù costruiti attorno ad un unico ingrediente “principe” rappresentativo della stagione, alternando così carciofi, pomodori, pesche e angurie e meloni, per chiudere la rassegna a settembre con i fichi. Anche per questo appuntamento Francesco Apreda ha ideato quattro invitanti proposte da gustare per tutto il mese all’Hassler, in successione, seguendo un percorso gourmet, o separatamente in base ai gusti e alle preferenze, arricchendo le già variegate proposte del menù à la carte del fresco giardino dell’hotel. Tra i piatti del nuovo menù monografico, come antipasto lo chef propone il Prosciutto d’anatra con chutney di fichi e mentuccia, mentre come primo piatto ha pensato ai Ravioli di caprino e mostarda di fichi in crema di melanzane; come secondo piatto consiglia invece il Galletto alla diavola con spicchi di fichi caramellati per chiudere con la Caprese ai fichi e Vin Santo come dessert. Chi desidera vivere un’esperienza gastronomica inconsueta e divertente, potrà scegliere di degustare il menù monografico dello chef Francesco Apreda, godendo dell’atmosfera romantica e accogliente del Palm Court dell’Hassler, un’oasi di verde e tranquillità nel centro di Roma.
    Hotel Hassler
    Piazza Trinità dei Monti, 6
    00187 Roma
    Italia
    Tel. 06 699 340
    www.hotelhasslerroma.com


    Claudio Zeni
    Last Post by claudiozeni il 28 Aug. 2014
     
    .
  7. A PIENZA ONAF E VINO ORCIA FANNO SCUOLA

    By claudiozeni il 28 Aug. 2014
     
    0 Comments   6 Views
    .
    Pienza pecorino

    “Appuntamento per gli amanti del formaggio di pecora prelibato con una novità assoluta - è l’invito di Fabrizio Fè Sindaco Pienza - durante la ‘Fiera del cacio’ in programma sabato 6 settembre a nella nostra città capolavoro in terra di Siena, ci sarà il concorso ONAF per il miglior pecorino della Toscana del Sud, il gioco del ‘cacio al fuso’ e una nuova proposta assolutamente inedita: la prima degustazione vino-formaggio”. Nella corte rinascimentale dello splendido “Relais Il Chiostro”, nel cuore di Pienza, i maestri assaggiatori ONAF spiegheranno le regole d’oro per il matrimonio perfetto durante una degustazione guidata riservata a 30 persone (15€ con prenotazione e inizio alle 16:00 info@consorziovinoorcia.it) a cui seguirà un assaggio più allargato (5€) dei vini Doc Orcia abbinati ai formaggi pecorini. “Un’esperienza unica per assaggiare i vini della giovane denominazione che orgogliosamente si definisce “il vino più bello del mondo” in riferimento alla campagna armoniosa e incontaminata in cui nasce” ha sottolineato la Presidente Donatella Cinelli Colombini. Le bottiglie saranno servite dai produttori in persona e verranno abbinate ai pecorini di diverse stagionature in base ai consigli dei Maestri assaggiatori ONAF. Per le degustazioni saranno usati i bicchieri ufficiali della denominazione Orcia, i Luxion prodotti da RCR e primi bicchieri in cristallo sonoro ecocompatibile perché senza piombo. Ma quali sono, dunque, le regole per offrire un perfetto assaggio di formaggi e vino? Si basano sulla contrapposizione delle sensazioni. “La succulenza e l’untuosità del formaggio vanno bilanciate con il tannino e l’alcolicità dei vini. La sapidità e l’acidità di ciò che troviamo nel bicchiere si contrappone al grasso sempre presente nel formaggio e soprattutto nei pecorini. Per raggiungere l’equilibrio nell’abbinamento vanno considerate anche sapidità, aromaticità, speziatura e piccantezza dei formaggi mettendole a confronto con i profumi e la morbidezza del vino” ha spiegato Paolo Cortonesi Maestro assaggiatore ONAF. La degustazione guidata comprenderà 4 formaggi: semistagionato, stagionato, gran riserva e affinato, abbinati con altrettanti vini Orcia. Verrà seguita una scaletta gustativa, da un vino più ‘semplice’ servito insieme al semistagionato ad uno più strutturato e più invecchiato da sposare con il Gran Riserva. Ecco che l’abbinamento vino - cibo diventa un gioco divertente che, nel caso del pecorino e dell’Orcia Doc, assume anche il connotato di un’esperienza culturale e “saporita” del territorio.
    Per informazioni e prenotazioni:
    Consorzio Vino Orcia
    Segreteria: 0577 887471 – info@consorziovinoorcia.it
    Per informazioni:
    Comune di Pienza
    Associazione Proloco Pienza: 366 2486015 – prolocopienza@gmail.com

    Claudio Zeni
    Last Post by claudiozeni il 28 Aug. 2014
     
    .
  8. SAPORE DI MARE A BORGOBRUFA

    By claudiozeni il 21 Aug. 2014
     
    0 Comments   9 Views
    .
    bORGOBRUFA

    Dalle palme modellate dal vento che caratterizzano le spiagge caraibiche, al richiamo dei venditori armati di secchio e acqua fresca, il cocco è sicuramente uno dei frutti del nostro immaginario che più richiamano l’estate. E allora è proprio questo il momento giusto per provare la novità 2014 del Borgobrufa: “Ho’Oponopono” detto anche “Il rituale dell’amore”. Naturalmente da vivere in coppia, è un percorso di depurazione, meditazione e rilassamento accompagnato da sapori, profumi e storia hawaiana. Proprio durante il massaggio delle Hawaii il profumo del cocco avvolgerà il corpo, mentre il movimento degli operatori riprodurrà il dolce suono delle onde del mare (110 minuti, 159 euro a persona). Altra immagine che ben rappresenta il refrigerio dal caldo dell’estate è senza dubbio il ghiaccio: a cubetti nel bicchiere o triturato per una rinfrescante granita o semplicemente lasciato sciogliere in bocca. Effetto ghiaccio per uno sguardo fresco e disteso è quello che assicura il trattamento Contorno occhi, altra novità 2014. Uno specifico massaggio agli occhi effettuato con l’uso di cucchiai in ceramica di Limoges, realizzati appositamente per il trattamento, secondo l’anatomia dell’occhio (45 minuti, 79 euro). Vacanza infrasettimanale Nei mesi di settembre e ottobre 2014, il Borgobrufa Spa Resort mette a disposizione il suo “Imperdibile soggiorno infrasettimanale”. Il pacchetto comprende 2 pernottamenti in mezza pensione, utilizzo degli ambienti Mondo delle Acque e Mondo delle Saune, kit benessere. L’arrivo è possibile solo nei giorni di lunedì, martedì, mercoledì e domenica, costo a partire da 226 euro a persona.
    www.borgobrufa.it


    Claudio Zeni
    Last Post by claudiozeni il 21 Aug. 2014
     
    .
  9. A TODI LE CASSETTE DI LEGNO DIVENTANO ARTE

    By claudiozeni il 20 Aug. 2014
     
    0 Comments   6 Views
    .
    Roccafiore

    Enologia e arte si fondono a Scrigni d’Autore, la mostra che trasformerà le cassette in legno del vino in opere da ammirare. Venerdì 22 agosto, alle ore 18.00, si inaugurerà infatti la mostra che sarà ospitata all’interno storico Palazzo Valenti Fredi in occasione del Todi Festival 2014. Il sottotitolo “Opere scelte dalla Collezione Cantina Roccafiore” racchiude in sé la storia di questa esposizione che testimonia il legame dell’azienda vinicola con l’arte e la cultura. Il progetto, curato da Manuela De Leonardis e organizzato da Auro e Celso Ceccobelli, è nato infatti da un’idea di Leonardo Baccarelli, fondatore di Roccafiore, e si è sviluppato nel corso del 2014 coniugando intuito e passione con la libertà creativa di 21 artisti locali e internazionali attivi nel territorio umbro. Tra questi ultimi vi sono: Eleonora Biagetti, Antonio Buonfiglio, Francesco Capponi, Bruno Ceccobelli, Michele Ciribifera, Mario Consiglio, Carlo Dell'Amico, Massimo Diosono, Marino Ficola, Benedetta Galli, Rolf Jacobsen, Ugo Levita, Graziano Marini, Rita Miranda, Gianni Moretti, Attilio Quintili, Nicola Renzi, Jack Sal, Meri Tancredi, Lisa Wade, Antonella Zazzera. Agli artisti è stato consegnato un materiale di “scarto”, la scatola in legno per vini svuotata del suo contenuto e alla loro creatività è stato affidato il compito di reinterpretarla, utilizzando tecniche e materiali affini alla propria poetica. La mostra continuerà fino al 31 agosto, con il seguente orario di apertura: 10.00 – 13.00 \ 17.00 – 22.00 e su appuntamento contattando i seguenti recapiti: e-mailcelsauro@gmail.com - tel. 3332164925


    Claudio Zeni
    Last Post by claudiozeni il 20 Aug. 2014
     
    .
  10. LIBRI: TOP TEN DELLA SETTIMANA E LO SCAFFALE

    By claudiozeni il 18 Aug. 2014
     
    0 Comments   5 Views
    .
    PER NOI LIBRO

    Top ten della settimana.

    1. Una mutevole verità
    di Gianrico Carofiglio - Einaudi (€ 12.00)

    2. La piramide di fango
    di Andrea Camilleri - Sellerio Editore Palermo (€ 14.00)

    3. Storia di una ladra di libri
    di Markus Zusak - Frassinelli (€ 16.90)

    4. Vacanze in giallo
    Sellerio Editore Palermo (€ 14.00)

    5. In fondo al tuo cuore. Inferno per il commissario Ricciardi
    di Maurizio De Giovanni - Einaudi (€ 19.50)

    6. Colpa delle stelle
    di John Green - Rizzoli (€ 16.00)

    7. Il desiderio di essere come tutti
    di Francesco Piccolo - Einaudi (€ 18.00)

    8. Il cardellino
    di Donna Tartt - Rizzoli (€ 20.00)

    9. Il segreto della camera 3
    di Colin Dexter - Sellerio Editore Palermo (€ 14.00)

    10. Figuracce
    di Niccolò Ammaniti, Diego De Silva, Paolo Giordano - Einaudi (€ 17.50)


    LO SCAFFALE

    La scienza della libertà
    di Zygmunt Barman, Erickson (€ 15,00)
    Che la sociologia viva oggi uno dei periodi più critici dalla sua nascita, e che cresca sempre più lo scetticismo di molti circa il suo valore e la sua funzione, è fuori di dubbio. È a partire da queste premesse che Zygmunt Bauman, tra i più autorevoli pensatori viventi, ci consegna un libro che è una dichiarazione appassionata, militante e cruciale dell’utilità delle scienze sociali. Egli si fa portavoce di una sociologia che non si chiude nell’autoreferenzialità accademica e che non si dimentica di concepire l’essere umano, oggetto dei suoi studi, come un soggetto attivo, capace di compiere scelte autonome.

    Per noi sarà sempre estate
    di Jenny Han, Piemme (€ 12,90)
    Sono passati due anni da quando Conrad ha detto a Belly di mettersi con suo fratello. Da allora, lei e Jeremiah sono stati inseparabili. Ma la loro relazione non è felice come dovrebbe. Infatti, quando Jeremiah commette il peggiore errore che un ragazzo può commettere, Belly è costretta a chiedersi se quello sia davvero il grande amore. Davvero Jeremiah è li ragazzo giusto? Davvero lei ha smesso di amare Conrad?

    Gianni il fortunato
    di Francesco Zito, Emme Edizioni (€ 7,50)
    Vuoi imparare a leggere giocando? Questo libro allora fa per te perché qui leggere è giocare! Mantieni questo segreto con i grandi però: tanti di loro pensano che leggere sia una cosa noiosissima... Trova una matita (la gomma non è obbligatoria, anzi è meglio farne a meno) e parti per questa avventura meravigliosa nel mondo delle lettere. Buon divertimento!! Età di lettura: da 5 anni.

    Pensa che ti ripensa
    di Anna Vivarelli, Piemme (€ 12,00)
    Una delle più importanti autrici italiane aiuta i ragazzi a capire il loro mondo interiore e la realtà che li circonda. Cosa vuol dire essere amici di qualcuno? È giusto o sbagliato buttare l...

    Read the whole post...

    Last Post by claudiozeni il 18 Aug. 2014
     
    .
 
Metro Skin by compox