Il Gaudente Toscano

  1. UN SUCCESSO L’ANNUALE ASSEMBLEA DEI SOCI DELLA CANTINA DEI VINI TIPICI DELL’ARETINO

    By claudiozeni il 19 Jan. 2015
     
    0 Comments   4 Views
    .
    assemblea cantina vini tipici dell'aretino


    L’attaccamento, la partecipazione e la vitalità dei soci sono stati ancora una volta gli elementi caratterizzanti dell’annuale assemblea della Cantina dei Vini Tipici dell’Aretino di Ponte Chiani. Oltre duecentocinquanta i viticoltori presenti, che hanno seguito con particolare attenzione gli interventi dei relatori aperti dal Presidente della Cantina aretina Massimo Peruzzi. “Gli ultimi 15 anni hanno visto i nostri viticoltori investire e rinnovare oltre il 40% del proprio parco vigneti - ha esordito Peruzzi - vigneti rinnovati per circa 350 ettari, inserimento di nuovi cloni e nuovi sesti di impianto vocati a produzioni di qualità arricchiscono notevolmente il nostro patrimonio viticolo provinciale. La Cantina di riflesso ha investito nei propri soci viticoltori concedendo loro un contributo a fondo perduto di seimila euro per ogni ettaro di vigna rinnovato, cifra che sommata negli anni corrisponde oggi ad oltre 1.500.00 euro. Non a caso adesso si vedono soddisfacenti risultati di tale mirato proficuo investimento”. Un fattore importante per la buona riuscita dell’investimento è stata l’assistenza tecnica fornita da parte dell’Agronomo della Cooperativa Guido Fatucchi a tutto il corpo sociale, che ha consigliato e illustrato le opportune tecniche agronomiche da attuare in vigna, perché è convinzione degli amministratori e soci viticoltori che “il vino buono nasce nel vigneto” e pertanto i vigneti vanno amorevolmente ed adeguatamente curati. Successivamente Peruzzi ha sottolineato la ricaduta che ha la Cantina dei Vini Tipici dell’Aretino su tutto il territorio, sia dal punto di vista economico con oltre settecento ettari di vigneti che producono adeguato reddito per il viticoltore, sia sotto l’aspetto paesaggistico, poiché attraverso i viticoltori si salvaguardia e protegge l’ambiente con professionalità e passione. Non poteva mancare nell’intervento del Presidenze un ringraziamento ai soci, ai professionisti e al team della Cantina ed in modo particolare al direttore Gianni Iseppi, presente nella Cooperativa da ben sette lustri. E’ stato lo stesso Iseppi a dare i ‘numeri’ sulla Cantina e i premi ricevuti dalla stessa. “Ogni anno circa due milioni di bottiglie varcano i nostri confini e portano il nome e la produzione vitivinicola della Cantina dei Vini Tipici dell’Aretino in giro per l’Italia e il mondo - ha sottolineato il Direttore - questo è un grande motivo di orgoglio e professionalità da parte di tutti. A conferma di ciò l’autorevole rivista tedesca specializzata nel settore viticolo ed enologico Weinwirtschaft, facente capo al gruppo editoriale internazionale Meininger, ha classificato per ben quattro anni consecutivi: 2011 – 2012 – 2013 – 2014 la Cantina dei Vini tipici dell’Aretino fra le prime venti cooperative che operano nel ...

    Read the whole post...

    Last Post by claudiozeni il 19 Jan. 2015
     
    .
  2. IL PALAZZETTO RIAPRE LE PORTE ALL'INTERNATIONAL WINE ACADEMY OF ROMA

    By claudiozeni il 18 Jan. 2015
     
    0 Comments   16 Views
    .
    wine acc

    Il Palazzetto, piccolo hotel, wine bar e spazio eventi gestito da Roberto E. Wirth a Vicolo del Bottino di Roma, ospiterà l'International Wine Academy of Roma (IWAR) proponendo dal prossimo 5 febbraio fino al 28 maggio 2015, un ricco calendario di appuntamenti dedicati agli amanti del vino. Nel cuore di Roma, affacciato sulla celebre scalinata di Trinità dei Monti a pochi passi da Piazza di Spagna e dall'Hassler, lo storico hotel romano a cinque stelle lusso sempre di proprietà di Roberto E. Wirth, Il Palazzetto - ospitando i corsi e le degustazioni organizzati dal'IWAR – diverrà il luogo d'incontro di persone accomunate dalla stessa passione, desiderose di scoprire le eccellenze eno-gastronomiche del Bel Paese e di abbracciare, tramite un approccio formativo divertente ed entusiasmante, un nuovo drinking style. L'International Wine Academy of Roma, che avrà sede al pian terreno de Il Palazzetto, proporrà un programma che include sia un corso di 6 lezioni didattiche di avvicinamento al vino, sia serate tematiche con verticali, Banchi d'assaggio e Focus on. Il corso di avvicinamento al vino si comporrà di sei lezioni, di 90 minuti ciascuna, dedicate a un diverso tipo di vino i bianchi, i rossi, gli champagne, gli spumanti, i vini da dessert e la formazione teorica, strutturata in un racconto facilmente comprensibile anche dai semplici appassionati, sarà accompagnata dall'assaggio di 6 vini esplicativi degli argomenti trattati. Ciascuna delle cinque verticali invece avrà come protagonista un vino di una particolare azienda: dal Barolo dell'azienda Boscareto al Chianti Classico Riserva Il Poggio. Le due serate dedicate ai Banchi di assaggio avranno come tema principale una regione e daranno la possibilità agli ospiti di assaggiare i vini di quella particolare area geografica, mentre i Focus On saranno lezioni specifiche di 90 minuti su un particolare tipo di vino. Grande novità di quest'anno saranno le Wine Dinner cene tematiche in abbinamento ai vini di una particolare azienda con un intero menu creato ad hoc dallo chef stellato dell'Hassler Francesco Apreda. Tutti i corsi, le degustazioni e le verticali saranno organizzati e guidati dall'enologo Jovica Todorovic in collaborazione con Marco Amato, Direttore e Sommelier del ristorante Imago all'Hassler, 1* Michelin. Jovica Todorovic oltre ad aver collaborato con prestigiosi magazine enogastronomici, vanta esperienze professionali in prestigiose aziende del settore. L'idea di aprire un'Accademia del vino nacque nel 1999 quando Roberto E. Wirth acquistò Il Palazzetto e insieme ad un gruppo di amici decise di unire la sua vocazione per l'ospitalità con l'amore per il buon vino, accogliendo i corsi dell'IWAR tra il 2002 e il 2009. Quest'anno finalmente l'IWAR ...

    Read the whole post...

    Last Post by claudiozeni il 18 Jan. 2015
     
    .
  3. UN, DEUX, TROIS…SABATI ENOGASTRONOMICI FRANCESI ALL’HOTEL BRUNELLESCHI DI FIRENZE

    By claudiozeni il 12 Jan. 2015
     
    0 Comments   8 Views
    .
    GIUSEPPE-BONADONNAchef

    Nuovo anno, nuovi sabati enogastronomici! L’iniziativa del Ristorante Santa Elisabetta Dell’Hotel Brunelleschi di Firenze continua anche nel 2015 con tre date nel mese di gennaio: durante le serate di 17, 24 e 31 gennaio si potrà degustare un raffinatissimo menu di ispirazione francese abbinato ad etichette d’oltralpe. Menu ed abbinamenti enologici sono firmati dallo Chef Giuseppe Bonadonna (nella foto)e dal Maître Alessandro Recupero. Sabato 17, 24 e 31 gennaio, a partire dalle ore 19.30, verrà servito un menu speciale composto da piatti ispirati ai classici della tradizione francese. Per cominciare, insieme a delle bollicine ‘Terrina di Foie Gras e Pan Brioche’, seguita da ‘Conchiglie St. Jacques alla Bretone’, ‘Risotto mantecato al Camembert con riduzione di Porto’, ‘Anatra all’Arancia e ratatouille di verdura’ e concludere con ‘Tarte tatin e salsa alla vaniglia’. Il tutto servito in abbinamento ai vini Chablis, Jean Marc Brocard (100% Chardonnay), Sylvaner Vieilles Vignes, Cave de Turckheim (100% Pinot Bianco) e ‘Bourgogne Pinot Noir, Emile Durand (100% Pinot Noir). Prezzo del menu: Euro 69,00 a persona, inclusi un bicchiere di vino per ogni tipologia in abbinamento, acqua minerale, caffè espresso. Tutto quello che nell’immaginario collettivo è associato all’idea di lusso, esclusività, opulenza del gusto squisitamente francesi è racchiuso nel menu di queste tre serate di gennaio. Il Santa Elisabetta è il ristorante gourmet dell’hotel e si pone come uno degli indirizzi gastronomici più interessanti su Firenze. Situato in una sala intima con solo 7 tavoli al primo piano della torre bizantina facente parte dell’hotel, alla location invidiabile aggiunge un’atmosfera ricercata e una cucina raffinata, mentre la più informale “Osteria della Pagliazza”, che apre tutti i giorni dalle 12.30 alle 22.30 è situata al pianterreno dell’hotel. Quest’ultima ha anche tavoli all’aperto sulla suggestiva piazzetta antistante l’albergo e propone un menu sfizioso di piatti dichiaratamente a base di ingredienti del territorio.
    Hotel Brunelleschi
    Via de’ Calzaiuoli – Piazza Santa Elisabetta 3 – 50122 Firenze
    Tel. 055/27370 – Fax 055/219653
    e-mail info@hotelbrunelleschi.it – Internet www.hotelbrunelleschi.it

    Claudio Zeni
    Last Post by claudiozeni il 12 Jan. 2015
     
    .
  4. OCCASIONI DI VIAGGIO DA PRENDERE AL VOLO

    By claudiozeni il 8 Jan. 2015
     
    0 Comments   23 Views
    .
    hotel Soma Bay
    I TESORI DEL MYANMAR

    Gennaio in Birmania - ora Myanmar - alla scoperta del Paese delle ‘Pagode dai tetti dorati’ e dei ‘Mille Buddha’ tra i più suggestivi ed interessanti del sud est asiatico. Da Milano a Yangon - la capitale - con minitour cittadino prima di raggiungere Mandalay dove è prevista un’escursione in battello lungo il fiume Irrawaddy fino a Mingun. Il tour tocca poi Pindaya, il Lago Inle e infine Bagan. Costo del pacchetto di 11 giorni/8 notti proposto da Go Asia (tel. 071.2089301 www. gosia.it) 2630 euro (più tasse aeroportuali): volo da Milano con Singapore Airlines, trasferimenti, hotel, pensione completa. Partenza il 29 gennaio 2015.

    PERU’ ESSENZA 2015

    ‘Perù Essenza’. Il meglio del Paese in una settimana ad un prezzo offerta, voli inclusi. La proposta novità di Tour 2000 - Gosudamerica (Tel. 071.2803752 www.tour2000.it) prevede la partenza dall’Italia a Lima con minitour nei luoghi più importanti della capitale. Via poi alla volta di Arequipa e Puno sulle rive del Lago Titicaca con escursione alle isole galleggianti degli Indio Uros. Tappe quindi a Cusco, ‘cuore’ dell’ex impero Inca e alla Valle Sacra prima di raggiungere le suggestive e spettacolari rovine della ’Città Perduta’ in cima al Machu Pichu. Costo del pacchetto di 10 giorni/8 notti 1950 euro (tasse a parte): volo da Milano-Roma, trasferimenti, hotel prima colazione più alcuni pranzi e cene incluse nella cifra. Partenze: 27 gennaio; 24 febbraio; 10 e 31 marzo; 14 e 28 aprile.

    INVERNO AL CALDO SOLE DI HURGADA

    Soggiorni ‘tutto sole e mare’ per i patiti della tintarella e gli appassionati subacquei con destinazione Soma Bay, la località più ‘in’ lungo la costa di Hurgada, sul Mar Rosso. Spiagge di sabbia fine e dorata lunghe chilometri, un caldo sole mitigato dalle brezze marine, un mare coloro turchese dai fondali corallini con un’incredibile varietà di pesci. In più il ‘Soma Bay Palm Royale Resort’ (nella foto), uno dei più prestigiosi e lussuosi resort cinque stelle lungo il litorale. Dimensione Turismo (Tel. 0422.211400 www.dimensioneturismo.com) propone una combinazione di 8 giorni/7 notti a partire da 790 euro (tasse a parte). Il pacchetto comprende il volo da Milano e da altri aeroporti del nord Italia con voli diretti, trasferimenti e sistemazione presso il ‘Soma Bay Palm Royale Resort’ con trattamento di ‘Soft All Inclusive’.

    Claudio Zeni
    Last Post by claudiozeni il 8 Jan. 2015
     
    .
  5. ECLISSI SOLARE ALLE ISOLE FAROE 2015

    By claudiozeni il 27 Dec. 2014
     
    0 Comments   13 Views
    .
    Faroe Islands - Total Solar Eclipse picture-low

    Un improvviso calo della temperatura, un cambiamento di colore del cielo, uccelli e animali si comportano in modo particolare; no, non è l'apocalisse, è quello che precede le rare eclissi solari. Un'eclissi solare totale si verifica quando la luna è perfettamente allineata sia con il Sole sia con la Terra, così dal nostro punto di vista il sole è completamente coperto e per pochi minuti viviamo la completa oscurità. Per ogni regione, un eclissi solare totale avviene solo, in media, una volta ogni 375 anni. Il 20 marzo 2015, esattamente alle ore 9:41, questo insolito fenomeno avrà luogo nelle Isole Faroe. Successivamente, questa speciale occasione sarà celebrata in tutto il paese con una grande varietà di eventi culturali e musicali, visite guidate, attività e la possibilità di provare il cibo Faroese locale. Anche se distanti, le isole sono facilmente raggiungibili in aereo o in traghetto, e offrono una vasta gamma di diverse opportunità di alloggio. Affrettatevi a prenotare ora per garantirvi questo spettacolo in uno degli ambienti più straordinari al mondo.
    www.solareclipse.fo

    Claudio Zeni
    Last Post by claudiozeni il 27 Dec. 2014
     
    .
  6. MOLINO SUL CLITUNNO PROTAGONISTA ALLA 36A EDIZIONE DI SIGEP

    By claudiozeni il 21 Dec. 2014
     
    0 Comments   24 Views
    .
    pandelclitunno

    Molino sul Clitunno, azienda italiana leader nella trasformazione di grani con la sua più che trentennale esperienza nell'attenta selezione delle materie prime, sarà a Sigep 2015, la principale fiera internazionale dedicata a gelateria, pasticceria e panificazione. Da sabato 17 a mercoledì 21 gennaio al padiglione B7/D7 - stand 72 presenterà le sue farine d'eccellenza che si sposano in maniera eccellente con differenti tipologie di preparazione. La storia del Molino, intrecciata a quella della famiglia Marani, inizia a Castelnuovo di Assisi e prosegue a Trevi dove la vocazione per l'arte bianca ha radici profonde e parla di qualità e tradizione, tramandata di padre in figlio. Alla saggia esperienza si unisce un giovane entusiasmo con un impegno imprenditoriale capace di rinnovarsi nel tempo, traendo il meglio dalla verde terra umbra, dove natura e storia fanno da cornice. La Molino sul Clitunno ha ricevuto negli ultimi anni diverse certificazioni per la qualità dei propri prodotti, quali HACCP Certificate UNI: 10854:1999 e la BBC Food Certificate. Tutta la produzione viene costantemente controllata inoltre dal Laboratorio Analisi interno, che certifica qualità, affidabilità e rispondenza alle normative vigenti. Tutta la farina prodotta è autocertificata “enzimi free” e garantita utilizzando parametri ancor più restrittivi di quelli previsti dalla legge. Inoltre, per presentare la sua ricca produzione di farine personalizzate, l'azienda ha creato un laboratorio-scuola in un antico fienile ristrutturato e annesso al Molino, dove insegnare i segreti dell'arte bianca attraverso corsi di formazione aperti a futuri panettieri, pizzaioli e pasticcieri, ma anche a privati. Durante il corso si impara tutto sulla farina, partendo dal chicco di grano arrivando ai segreti sulla possibilità di personalizzarla, sugli impasti e le farciture. Protagonisti durante la fiera saranno Pandelclitunno e la Linea Sapori di casa, per donare più qualità e creatività in cucina, con momenti dimostrativi e mini corsi dedicati alla panificazione con produzione di vari tipi di pane italiano e pani speciali alla soia, al germe di grano, ai cereali, giusto per citarne alcuni e il nuovo Pandelclitunno: un mix per panificazione, ricco di fibre, vitamine e proteine per un'alimentazione sempre più attenta e gustosa, adatto a tutta la famiglia. Non mancherà un mini corso di pasticceria con farine specifiche per grandi lievitati (panettoni, pandori, colombe), per sfoglie e croissant (sia freschi che surgelati) e anche mini corsi per insegnare la tecnica della pizza con il maestro Riccardo Menon, esperto internazionale di pizza e sperimentatore di impasti e condimenti.
    www.molinosulclitunno.com

    Claudio Zeni
    Last Post by claudiozeni il 21 Dec. 2014
     
    .
  7. PAOLO BARRALE AMBASCIATORE DELLO STOCCAFISSO DI NORVEGIA 2014

    By claudiozeni il 19 Dec. 2014
     
    0 Comments   17 Views
    .
    Paolo-Barrale_large


    È originario della Sicilia, ma da quasi dieci anni ama deliziare i palati degli ospiti del Ristorante Marennà di Sorpo Serpico in provincia di Avellino. Paolo Barrale, maestro di cucina del ristorante di Feudi di San Gregorio, dal 2009 Stella Michelin, è stato eletto Ambasciatore dello Stoccafisso di Norvegia 2014. Cresciuto nel pastificio di famiglia, Paolo Barrale ha imparato a domare gli ingredienti ed è qui che si è innamorato del suo mestiere. Nella sua lunga esperienza, non ha mai dimenticato di rispettare il gusto autentico delle materie prime, nobili e popolari come gli piace definirle, sempre animato da una voglia irresistibile di innovare la cucina e interpretare con modernità le antiche ricette tradizionali del territorio campano e irpino. La storia culinaria di Paolo Barrale inizia a Cefalù, dove frequenta la Scuola Alberghiera fino ad ottenere il diploma di Tecnico in Hotel Management. L’amore per la cucina lo porta a spasso per l’Italia: Napoli, Torino, Brescia, Taormina, Roma e infine Sorpo Serpico, dove dal 2005 è a capo della brigata di cucina del ristorante di Feudi di San Gregorio, azienda vitivinicola fondata nel 1986 e oggi leader nel Sud Italia con 3.5 milioni di bottiglie prodotte da uve di varietà autoctone come Greco, Fiano, Falanghina e Aglianico. Legato ai valori della tradizione, Paolo Barrale esprime il puro spirito della sua creatività in ogni ricetta che cucina. I piatti, caratterizzati da un sapore antico e autentico, sono preparati nella cucina a vista del Ristorante Marennà e mirano a ispirare negli ospiti lo stesso senso di appagamento di cui godevano gli agricoltori in passato quando trovavano un accogliente ristoro dopo le fatiche quotidiane del lavoro nelle vigne. Eletto Ambasciatore dello Stoccafisso 2014, con le sue ricette a base di Stoccafisso di Norvegia Paolo Barrale sa guidare i suoi ospiti in un viaggio alla ricerca della bontà, dei sapori e dei profumi tipici del territorio campano, nonché alla scoperta di questo storico ingrediente, che da oltre seicento anni unisce in un legame indissolubile Norvegia e Italia.

    Claudio Zeni
    Last Post by claudiozeni il 19 Dec. 2014
     
    .
  8. BELLEZZA E STILE “AD ALTA QUOTA” PER IL NATALE E IL CAPODANNO AL CRISTALLO HOTEL SPA & GOLF DI C

    By claudiozeni il 18 Dec. 2014
     
    0 Comments   13 Views
    .
    Esterno

    Al Cristallo Hotel Spa & Golf tutto è pronto per la magica atmosfera del Natale: un programma e un menu raffinati e per tutte le età proposti dall’executive Chef Stefano Tabacchi per una scelta di piatti per il cenone della Vigilia e per il pranzo di Natale da gustare nel Ristorante panoramico, per assaporare piatti in cui tradizione e ricercatezza si mescolano sapientemente in una cornice incantata e suggestiva. E durante tutto il periodo delle feste la degustazione di tartufo bianco nei ristoranti. Con la consueta attenzione e cura per i propri “piccoli ospiti”, il Cristallo Hotel Spa & Golf propone il servizio di baby sitting qualificato presso il Kids Club, tutti i giorni dalle ore 17 alle 23. E non può mancare Babbo Natale, che arriverà il 24 dicembre alle ore 20, con un sacco pieno di regali e dolcetti natalizi per tutti i bambini. Per gli sportivi e per gli amanti della montagna “in movimento“, è imperdibile l’appuntamento del 26 dicembre, quando sarà inaugurata la nuova pista da pattinaggio sul ghiaccio ecologica, situata sulla terrazza bar: un’occasione unica per pattinare osservando un panorama mozzafiato, godendo della splendida ambientazione naturale in cui si trova la struttura, nel più totale rispetto dell’ambiente. L'atmosfera di festa proseguirà fino al 31 dicembre, al party esclusivo dal tramonto all'alba organizzato nel Ristorante e nei Bar Panoramici dell'hotel. La serata inizierà con aperitivo e benvenuto musicale nella Veranda Bar e proseguirà con la tradizionale Cena di Gala, con menu sfizioso creato dall'executive chef dell’Hotel Cristallo. Per i bambini la festa si svolgerà nella sala Gustavo III: cena dalle 19.30 alle 20.30 con baby sitter e animatori che li intratterranno in allegria fino a dopo la mezzanotte. Quest’anno è previsto anche un piccolo regalo per gli ospiti stranieri: dalle ore 21 infatti ci sarà la proiezione del Channel One Russia e il collegamento con la Piazza Rossa per festeggiare in diretta la Mezzanotte moscovita.

    Claudio Zeni
    Last Post by claudiozeni il 18 Dec. 2014
     
    .
  9. UN GRANDE PARTY AL THE DEER CLUB PER ACCOGLIERE IL 2015

    By claudiozeni il 18 Dec. 2014
     
    0 Comments   17 Views
    .
    DOM restaurant

    The Deer Club, nuovo concept lounge del D.O.M Hotel aperto lo scorso ottobre e già luogo d’incontro tra i prediletti dalla Capitale, propone una grande serata di festeggiamenti per celebrare l’arrivo del 2015 accogliendo i suoi ospiti dalle 21 fino alle prime luci dell’alba. Nello spirito elegante e decontractè del The Deer Club, immersi nell’atmosfera tipica di una dimora privata, si apriranno le danze con un menù di cinque portate, dallo spirito internazionale e contemporaneo, preparato dall’Executive Chef Max Mariola. Dopo il Benvenuto dello chef, il menu prevede Foie gras con composta di pomodoro e pan brioche tostato alternato a Capesante con broccoli e guanciale croccante. Come primi piatti FusillOro con salsa di carciofi alla romana e seppioline baby e un tradizionale Risotto con funghi e tartufo. L’Astice selvaggio con finocchi e arance anticiperà il prezioso dessert Cioccolato, Champagne e Oro. A mezzanotte la festa si trasferirà sulla scenografica terrazza all’ultimo piano dell’hotel dove, guardando lo spettacolo di fuochi d’artificio tra le cupole di Roma, si potrà brindare a champagne e seguire la tradizione con un assaggio di cotechino e lenticchie benaugurali. Dopo la mezzanotte, le porte del The Deer Club si apriranno agli ospiti esterni per una festa danzante fino a tarda notte, dove gli show di mixologia dei barman e la musica del djset saranno protagonisti. Cena di Capodanno a The Deer Club: 180 € a persona compresa flûte di Franciacorta di benvenuto. Dopo cena a The Deer Club: 50 € a persona con 1’ consumazione – 2’ consumazione 15 €
    Note:
    D.O.M HOTEL
    Via Giulia, 131
    Roma
    Tel: 06 6832144
    www.domhotelroma.com

    Claudio Zeni
    Last Post by claudiozeni il 18 Dec. 2014
     
    .
  10. QUANDO LA TAVOLA E’ BON TON “L’ETICHETTA” LA FIRMA FATTORIA MANTELLASSI

    By claudiozeni il 17 Dec. 2014
     
    0 Comments   13 Views
    .
    Mantellassi


    Il “buon bere” è fondamentale tutto l’anno ma, durante le feste, ci sono “incontri felici” da studiare per accompagnare cibi preparati ad hoc, gratificandoli con sorsi che ne esaltino il gusto seguendo le regole che vogliono il bianco e il rosso destinati a piatti e ad ingredienti diversi tra loro. Scegliere un buon vino può non essere facile per i non addetti ai lavori ma, per non sbagliare è bene affidarsi a etichette dalla referenze più che consolidate e, perché no, decisamente accessibili anche nel costo. Da Fattoria Mantellassi, azienda che da anni porta nel mondo una delle eccellenze della Maremma, il Morellino di Scansano D.O.C.G, vino che sta riscuotendo grandi successi non solo in Italia ma anche nel mondo, arriva un’idea da regalare e da regalarsi che non potrà che rendere più piacevole i pranzi delle feste in arrivo. Un San Giuseppe, vincitore di numerosi premi nell’ultimo biennio, sarà perfetto per primi o secondi di carne. E’ un Morellino le cui uve vengono accuratamente selezionate e passate in piccole botti di rovere francese per circa sei mesi. Dopo un affinamento in bottiglia per alcuni mesi il vino assume un profumo vinoso, fine, morbido ed equilibrato oltre a una sensazione di freschezza e gradevolezza. Un altro rosso importante è Querciolaia, dal vitigno Alicante, uno dei primi impiantati nella Fattoria Mantellassi. E’ un vino di grande longevità particolarmente apprezzato per il suo bouquet composito e per il gusto caldo, austero, morbido e vellutato. Un bianco speciale è Scalandrino, un vermentino 100% della maremma Toscana, dal corpo morbido e dal bouquet fruttato e persistente. Le sue uve, selezionatissime, dopo una soffice pressatura vengono poste in botti di rovere francese per la fermentazione, con un’elevazione nel legno di cinque mesi. Querciolaia euro 22 circa. San Giuseppe 15 euro circa. Le Sentinelle 12 euro circa
    www.fattoriamantellassi.it

    Claudio Zeni
    Last Post by claudiozeni il 17 Dec. 2014
     
    .
 
Metro Skin by compox